Oggi non riesco ad essere felice perché mi sento vittima di un’ingiustizia!

La mia felicità è durata poco!
Ho compilato la domanda di immatricolazione al TFA perché, a seguito della domanda di valutazione dei titoli presentata da me sul portale dell’Università, su un modulo precompilato, mi è arrivata una mail dal TFA in cui mi si chiedeva di immatricolarmi sul portale dell’Università inserendo i titoli di accesso e pagando le tasse entro il 19 gennaio.
Completata la domanda di immatricolazione, pagate le tasse, organizzatami con il lavoro, dopo aver seguito la prima lezione in un’aula magna stracolma, mi è arrivata una mail dal TFA in cui mi si diceva che i titoli di accesso presentati da me non erano stati confermati dall’ Università presso cui avevo preso altre 2 abilitazioni SSIS. Al momento dell’immatricolazione io ho inserito sul portale dell’Università dove avrei dovuto abilitarmi per la A037 i certificati dei titoli e le autocertificazioni predisposte dal portale, precompilate. I titoli che ho presentato sono una laurea in Scienze dell’ Educazione vecchio ordinamento (presa in una terza Università contenente tutti gli esami di filosofia e storia necessari per l’abilitazione A037), una triennale in Storia della Società della Culture e della Politica, i certificati di Abilitazione A036 e AD02 con voti date ed esami. Da quello che ricordo essere in III fascia con la A037 ed avere le abilitazioni A036 e AD02 erano titoli sufficienti per essere ammessi come soprannumerari per la A037. Mi è arrivata una mail del TFA in cui mi si chiedeva il mio IBAN con relativa intestazione per ridarmi i soldi delle tasse, perché l’Università dove mi sono abilitata non conferma i miei titoli.
Io ritengo che un comportamento di questo genere sia inconcepibile sia perché, avendo festeggiato, frequentato e pagato, ho ricevuto una bruttissima umiliazione (i titoli si valutano prima di far iscrivere gli studenti ai corsi e prima di far pagare loro 1700 euro), sia perché non mi è stata data una puntuale spiegazione. Ho mandato 2 mail in cui ho richiesto un incontro chiarificatore per capire se i titoli da me presentati sono validi ma non sufficienti, se l’Università dove ho iniziato a seguire il TFA non riconosce i titoli dell’Università dove ho preso le abilitazioni oppure se l’Università dove ho preso le abilitazioni non riconosce più i titoli che mi ha rilasciato. Ad oggi le mie richieste di chiarimenti sono state disattese. Non so veramente a chi chiedere aiuto, di fronte a questi organizzatori mi sento impotente. Ho la ricevuta delle tasse pagate che mi auguro vengano rimborsate completamente ma nessuna vera spiegazione. Ma questa gente in Italia può veramente fare tutto quello che vuole? Possono trattarmi veramente così senza che nessuno mi difenda?

Questa volta non riesco ad essere felice perché mi sento vittima di un’ingiustizia.

INIZIARE IL TFA E PRENDERE LA 3^ ABILITAZIONE MI RENDE FELICE! LA FELICITA’ COSTA!

La mia felicità è durata poco!
Ho compilato la domanda di immatricolazione al TFA perché, a seguito della domanda di valutazione dei titoli presentata da me sul portale dell’università, su un modulo precompilato, mi è arrivata una mail dal TFA in cui mi si chiedeva di immatricolarmi sul portale dell’Università inserendo i titoli di accesso e pagando le tasse entro il 19 gennaio.
Completata la domanda di immatricolazione, pagate le tasse, organizzatami con il lavoro, dopo aver seguito la prima lezione in un’aula magna stracolma, mi è arrivata una mail dal TFA in cui mi si diceva che i titoli di accesso presentati da me non erano stati confermati dall’ Università presso cui avevo preso altre 2 abilitazioni SSIS. Io ho inserito sul portale dell’Università dove avrei dovuto abilitarmi per la A037 i certificati dei titoli e le autocertificazioni predisposte dal portale, precompilate. I titoli che ho presentato sono una laurea in Scienze dell’ Educazione vecchio ordinamento (presa in una terza Università contenente tutti gli esami di filosofia e storia necessari per l’abilitazione A037), una triennale in Storia della Società della Culture e della Politica, i certificati di Abilitazione A036 e AD02 con voti date ed esami. Da quello che ricordo essere in III fascia con la A037 ed avere le abilitazioni A036 e AD02 erano titoli sufficienti per essere ammessi come soprannumerari per la A037. Mi è arrivata una mail del TFA in cui mi si chiedeva il mio IBAN con relativa intestazione per ridarmi i soldi delle tasse.
Io ritengo che un comportamento di questo genere sia inconcepibile sia perché, avendo festeggiato, frequentato e pagato, ho ricevuto una bruttissima umiliazione (i titoli si valutano prima di far iscrivere gli studenti ai corsi e prima di far pagare loro 1700 euro), sia perché non mi è stata data una puntuale spiegazione. Ho mandato 2 mail in cui ho richiesto un incontro chiarificatore per capire se i titoli da me presentati sono validi ma non sufficienti, se l’Università dove ho iniziato a seguire il TFA non riconosce i titoli dell’Università dove ho preso le abilitazioni oppure se l’Università dove ho preso le abilitazioni non riconosce più i titoli che mi ha rilasciato. Ad oggi le mie richieste di chiarimenti sono state disattese. Non so veramente a chi chiedere aiuto di fronte a questi organizzatori mi sento impotente. Ho la ricevuta delle tasse pagate che mi augurino vengano rimborsate completamente ma nessuna vera spiegazione. Ma questa gente in Italia può veramente fare tutto quello che vuole? Possono trattarmi veramente così senza che nessuno mi difenda?
Questa volta non riesco ad essere felice perché mi sento vittima di un’ingiustizia.

Analisi del 2014, non male!

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Una metropolitana a New York trasporta 1 200 persone. Questo blog è stato visto circa 7.400 volte nel 2014. Se fosse una metropolitana di New York, ci vorrebbero circa 6 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

HO TERMINATO IL CORSO DI WEB DESIGN E CREATION, HO CREATO NUOVI SITI WEB CON BLUEFISH, JOOMLA, DRUPAL E SONO MOLTO FELICE! BUON 2015

Vi voglio dare una bella notizia per fine-anno: chi segue questo blog sa che per sfizio, io sono una insegnante e tale voglio rimanere, mi sono iscritta ad un corso on line di web design per imparare a creare dei siti web da zero. Con questo post vi voglio rendere partecipi di tutti i progressi che ho fatto in questo settore per condividere con voi la mia felicità.

Primo step: come prima cosa, dopo aver acquisito le basi dell’HTML,  muovendo i primi passi come creatrice di siti web, mi sono cimentata con il programma  free  Bluefish, con cui ho creato i seguenti siti su degli spazi web gratuiti messi a disposizione da Libero: http://digilander.libero.it/leggecontroilmobbing/ e http://digilander.libero.it//TRUTZY/. Secondo step: successivamente, acquisite maggiori competenze, ho imparato ad usare il programma gratuito Joomla, con il quale viene realizzata la maggior parte dei siti web professionali, ed ho creato il sito http://trutzy.altervista.org/joomla/ sempre su un host free questa volta Altervista.

Terzo step: per terminare ho imparato ad utilizzare il programma gratuito Drupal con cui ho realizzato il sito web che veramente mi mancava Contro le guerre di religione che ho abbinato alla omonima pagina facebook.

Sono molto felice per svariati motivi:

  1. mi sento orgogliosa quando imparo cose nuove;
  2. ho soddisfatto il desiderio di avere nuovi stimoli;
  3. migliorerò come blogger perché ho acquisito  maggiori conoscenze tecniche;
  4. c’è la possibilità di un risvolto pratico: potrò impiegare queste nuove competenze anche a scuola magari realizzando il sito web di un istituto superiore.

Vi faccio tanti auguri per una anno di pace e di felicità! :* photo f953bcfc-f072-40ff-ad9d-8ccfe65cecc8.jpg

PASSEGGIARE NEL PERIODO NATALIZIO A PRATO DELLA VALLE MI RENDE FELICE!

Io adoro il Natale, mi piace lo spirito che accompagna questa ricorrenza e mi piace moltissimo Padova addobbata a festa. In mezzo a Prato della Valle c’è un albero altissimo, tanto che sembra di passeggiare in un paesaggio incantato, questo effetto lo amplifica il fatto che a terra c’è il prato e non il cemento. Ho passato un bel pomeriggio in questo luogo meraviglioso bevendo cioccolata calda insieme ad una mia amica. Passeggiare a Prato della Valle mi rende felice!

P. S. Alla faccia di tutto coloro che odiano il Natale!
PADOVA

PADOVA

AUTOSCATTO MIO :D

seppia

Padova

FOTO

AUTOSCATTO DI RITA MONNO

Paesdaggio

ANDARE A MANGIARE IN UN RISTORANTE ERITREO MI RENDE FELICE!

La cucina italiana è la più buona del mondo ma è giusto assaggiare anche i piatti di altri paesi, per esperienza, per cultura … per curiosità e per passare una serata diversa. Ieri sera con degli amici sono andata a mangiare in un ristorante eritreo ed ho imparato qualcosa su un popolo che non conoscevo. Alla parete del ristorante ci sono delle fotografie di chiese molto simili alle nostre costruite prima dell’arrivo della colonizzazione italiana.20141122_232425[1]La cucina eritrea prevede un tipo particolare di pane che accompagna tutte le pietanze che possono essere a base di carne, di pesce e vegetariane. Noi abbiamo preso 2 piatti dell’amicizia uno per 3 persone ed uno per 2 dato che eravamo in 5. Queste portate prevedono il pane morbido sul fondo, che ricorda la  piadina ma è molto più morbido e poroso, su di esso vengono posizionate le pietanze che si mangiano con le mani.20141122_214538[1]

20141122_214459[1]La cena è stata molto gradevole anche grazie alla compagnia di amici molto simpatici.

20141122_214117[1]

20141122_214025[1]

20141122_232417[1]
Andare a cena in un ristorante eritreo mi rende felice!

ISCRIVERMI AD UN CORSO ONLINE PER WEB DESIGN SCONTATO AL 95% MI RENDE FELICE!

Sono anni che utilizzo varie tipolowpid-picsart_1416063168725.jpggie di piattaforme per i blog, sono diventata molto abile nel gestire i miei siti web, ma non sono ancora in grado di crearne uno completamente da sola per fare quel salto di qualità per trasformarmi da blogger dilettante ad una smanettona finta-semi-professionale :D, di lavoro faccio la professoressa e questo voglio continuare a fare. Per fare ciò ho acquistato un corso online scontato al 95% e sto muovendo i primi passi per imparare il linguaggio (X)HTML ed i fogli CSS. Ho imparato che per costruire una pagina web si inizia dal linguaggio (X)HTML con il tag di inizio <html> ed il tag di chiusura </html>. successivamente si inserisce l’elemento  con il quale il browser riconosce la pagina all’interno dei tag <head><title>nome pagina</title></head>, poi si apre il tag <body> all’interno del quale si inserisce il titolo che può essere di 6 grandezze differenti in base al numero che si affianca al simbolo h  es. <h1>Titolo della pagina</h1>. Successivamente si inseriscono i paragrafi, che possono essere più di uno, all’interno dei tag <p> e </p>, si chiude il body con il tag </body> e l’intera pagina con </html>.

Ci sono moltissime cose da imparare, ma siccome mi diverte non mi pesa farlo. Ho così tanti hobbies che non mi basta la giornata! Come mai mi piacciono tante cose? Sarà questo che mi porterà la felicità?

Non conosco il futuro ma per il presente fare un corso online per diventare una web design mi rende felice!!!